10 TENDENZE GASTRONOMICHE DA “WINTER FANCY FOOD 2017” DI SAN FRANCISCO

10 TENDENZE GASTRONOMICHE DA “WINTER FANCY FOOD 2017” DI SAN FRANCISCO

COS’È FANCY FOOD?

Io e Mr. Italicano abbiamo visitato il Winter Fancy Food 2017 a San Francisco. Questa è una fiera che si tiene due volte all’anno in America e l’edizione principale e quella estiva che si tiene a New York City. 

A questa fiera partecipano come espositori le  principale per le aziende che operano nel settore del cibo e delle bevande, mentre i visitatori sono generalmente i compratori americani, giornalisti, altri produttori del settore che non hanno la presenza con lo stand.

Ma cosa significa “Fancy Food”? La parola inglese “FANCY” non ha una traduzione letterale in italiano, ma se la colleghiamo al cibo allora significa ELABORATO, STRAVAGANTE, FANTASIOSO. Da qui potrete capire il significato della fiera: i produttori da tutto il mondo propongono al mercato americano i loro prodotti migliori e le loro novità, nella speranza di farsi notare da stampa e dai compratori americani.

La fiera dura 3 giorni, dal 20 al 22 gennaio. Noi siamo stati il 21 e il 22 (il 20 eravamo impegnati in un cooking show.) Naturalmente avevamo il pass come stampa, e questo ci ha permesso inoltre di partecipare agli eventi mattutini di riepilogo delle giornate precedenti.

In questo articolo vi voglio raccontare, anche tramite le video interviste, quelli che sono a mio parere le novità e le aziende più interessanti che abbiamo scoperto. Un cenno poi anche a cosa mi aspettavo ma non ho trovato.

Vediamo ora la classifica delle mie preferenze!

CONTINUATE A LEGGERE

Lusvardi Wine: Il Regalo di Natura

Lusvardi Wine: Il Regalo di Natura

Lusvardi Wine è una piccola cantina situata nel cuore dell’Emilia-Romagna e di proprietà familiare di Rita e Andrea Lusvardi. Qui troverete incantevoli vini biologici prodotti in linea con la filosofia “follow me :: seguimi”.

Lsuvardi Wine Nature's Gift 3

Photo Credit: Lusvardi Wine

La missione di questa cantina è di seguire la natura in ogni fase della produzione in modo da mantenere l’integrità del territorio e le uve autoctone del Lambrusco (varietà Salamino e Grasparossa). Grazie a questa filosofia con un minimo intervento, Lusvardi offre CONTINUATE A LEGGERE

{Video} Il Forno di Mario: il Pane di Emozione e Benessere 

{Video} Il Forno di Mario: il Pane di Emozione e Benessere 

Il pane :: bread. Di solito è l’elemento più semplice di ogni pasto, ma è anche il più importante. Da secoli è il cibo che unisce le persone attorno alla tavola e ormai è così integrato nelle nostre vite quotidiane che se manca, si nota subito.

Forno-di-MarioLa qualità del pane però non è da sottovalutare e varia molto, soprattutto oggi quando troppo spesso si trova il pane industriale fatto con i conservanti e additivi che portano inevitabilmente conseguenze alla nostra salute :: health. Per questo mi affido a Paolo Folloni, proprietario del Forno di Mario a Correggio, per i suoi prodotti di eccellente qualità.

Leggete di Più!

Showcooking a Toma & Tomi

Showcooking a Toma & Tomi

Showcooking a Toma & TomiQuesto weekend ho condotto uno showcooking a Toma & Tomi, una bellissima e ricercata formaggeria a Carpi in Emilia-Romagna.  Ho mostrato come preparare la mia torta rustica con bietole, feta e gorgonzola  ed i pancake sia dolci che salati. È stata una serata splendida passata in bella compagnia, buon cibo e buon vino e tante chiacchiere di cucina. Eccovi un breve video della serata.

Se vi trovate a Carpi, passate da Toma & Tomi per un bicchiere di vino e un tagliere di formaggio, e godetevi l’atmosfera artistica ed invitante, oppure prendete del formaggio e dei cracker da consumere in un parco vicino per un picnic piacevole all’aria aperta.

Showcooking a Toma & Tomi

Showcooking a Toma & TomiLa proprietaria, Loanna Giroldi, è un’esperta dei formaggi di stagione e il suo negozio è pieno anche di prodotti artigianali e bio oltre a mensili di libri di cucina. È anche uno spazio perfetto per le mamme perché mentre godete un aperitivo, c’è uno spazio dedicato per i bimbi con libri, giochi e una grande lavagna per disegnare.

Showcooking a Toma & TomiGrazie a Loanna per avermi ospitato, ad Arianna Gandolfi per aver organizzato questo evento e a tutti quelli che hanno partecipato a questa bellissima serata!

L’Emilia-Romagna: La Valle del Cibo

L’Emilia-Romagna: La Valle del Cibo

Una cosa importante che ho imparato vivendo in italia è che gli italiani non mangiano “cibo italiano” ma “cibo italiano regionale”. Certamente negli ultimi anni la cucina locale viene alternata un po’ di più grazie ad internet e alla possibilità di trovare più ingredienti non strettamente regionali nei supermercati, solo in compagna o nei piccoli paesi troverete quasi sempre le ricette tradizionali di quella regione. Oggi parliamo dell’Emilia-Romagna, la cosiddetta “valle del cibo” :: “food valley.” 

Map-of-Italy-Emilia-RomagnaNonostante in America ci siano diverse catene del cibo sparse ovunque, anche lì esistono diversi cibi in base alle regioni; il sud ha una cucina molto grassa e piccante :: spicy, la parte interna offre tante ricette di carne, e le regioni sull’oceano ovviamente offrono più pesce.  Anche se noi siamo abituati a vedere diversi piatti quando viaggiamo negli stati uniti, per noi, l’italia ha un solo tipo di cibo: cibo italiano. Poichè che l’italia ha la stessa dimensione dello stato dell’Arizona, non pensiamo quasi mai da quale regione provengono gli ingredienti…pensiamo solo che si tratta di “un prodotto italiano”. L’americano medio, forse avrà mangiato il Parmigiano Reggiano, il prosciutto di Parma o l’aceto balsamico di Modena, ma non sa sicuramente che questi prodotti provengono dall’Emilia-Romagna, per lui sono prodotti italiani.

L’Emilia-Romagna: La Valle del CiboDò per scontato che gli italiani conoscano da dove provengono i diversi prodotti alimentari italiani o che conoscano le ricette più famose delle diverse regioni, in realtà è impossibile conoscerle tutte perché le ricette non sono solo regionali ma variano anche da paese a paese. Mi ricordo ancora quando un amico ligure è venuto a trovarmi ed ha trovato l’erbazzone una novità. Per chi non lo sa, l’erbazzone è una torta salata di bietole :: swiss chard di origine Reggiana come altre ricette famose sono le piadine, le tigelle e i tortelli di zucca o di spinaci.

Tortelli Verdi 

Ricetta di Tortelli Verdi Fatti in Casa

Tortelli di Zucca

Tortelli di Zucca

Non da dimenticare sono le tagliatelle che spesso vengono condite con il ragù alla bolognese ma io le preferisco condite con le verdure.

Tagliatelle Integrale al Cavolo Nero e Tartufo 

Tagliatelle al Cavolo Nero e Tartufo

Tagliatelle con Asparagi e Piselli

Tagliatelle con asparagi e piselliLa lista delle ricette squisite possono continuare all’infinito. È bellissimo trovare così tanta varietà spostandosi solo 200 km (e a volte anche meno!).  L’unico modo per capire il mondo del cibo in Emilia-Romagna è quello di visitare la zona e non dimenticare di fare tre cose:

1. Mangiare nelle trattorie dove le ricette cucinano in modo tradizionale

2. Fare un giro dai produttori come quelli del Parmigiano Reggiano o aceto balsamico di Modena. 

3. Fare corsi di cucina :: cooking courses 

Se non riuscite a venire in zona, una buona alternativa è cucinare diverse ricette che potrete trovare su internet. La bellezza del cibo è che le papille gustative :: taste buds possono viaggiare e scoprire nuovi sapori senza lasciare la casa.

L’Emilia-Romagna: La Valle del CiboSe volete approfondire le vostre conoscenze su come viene prodotto il parmigiana reggiana, il prosciutto di parma, l’aceto balsamico :: balsamic vinegar, l’erbazzone, i tortelli e volete fare un giro della città, vi consiglio di rivolgervi a Reggio Lingua, una scuola di Reggio Emilia che organizza oltre a corsi di lingua (italiani e stranieri), le vacanze in agroturismo, corsi di cucina e attività culturali come visite ai produttori di formaggio, aceto balsamico e anche tour della città.

L’Emilia-Romagna: La Valle del Cibo*Questo post non è sponsorizzato da Reggio Lingua. Ho frequentato i loro corsi d’italiano per 3 anni e vi consiglio i loro servizi culturali perché sono interessanti e divertenti.