Avremo un/una…

Avremo un/una…



Una bimba! ❤

Siamo così contenti! Little Baby Italicana sta per entrare nella nostra famiglia, la nostra squadra.

Di seguito i dettagli su come abbiamo deciso il nome di Baby Italicana ❤, come volare in gravidanza e il calendario del mio tour di cucina negli Stati Uniti attorno Seattle e Portland, le principali città americane della zona “Pacific Northwest” (Nord Ovest Pacifico)!

Per chi di voi italiani fosse in vacanza o per lavoro da queste parti, venite a trovarmi personalmente durante uno dei miei prossimi eventi! ❤

Come abbiamo scoperto se fosse maschio o femmina:

Durante la mia precedente visita della 13ª settimana, a seguito dell’esame con ultrasuoni, il ginecologo ci disse che era sicuro al 95% che fosse una bimba. Allora perché non ho voluto rivelare questa notizia settimane fa? Beh, dopo aver parlato con alcuni amici con bambini, ho sentito tante storie dove il dottore aveva dichiarato un sesso per poi scoprire all’ecografia morfologica (20ª settimana) che si trattava invece dell’opposto! Quindi, anche con questa notizia, ho cercato di mantenere una mentalità 50/50, ancora la stessa probabilità di avere un maschio o una femmina. Non volevo diventare troppo attaccata all’uno o l’altra, cominciare a dargli un nome, un volto, una personalità, per poi rimanere delusa e dover cambiare tutto.

Ma e stato difficile.

Ho continuato a usare i pronomi femminili con la nostra bambina, mi rivolgevo a lei al femminile.

E poi… segretamente, io volevo una femmina … e anche Mr. Italicano! Naturalmente, non fraintendermi. Un maschietto sarebbe stato una benedizione assoluta e lo avremmo accolto con braccia aperte. ❤ Tutto ciò che conta alla fine è che la nostra bambina è sana e felice. Ma… per essere al 100% trasparente, abbiamo avuto una preferenza, e ti confesso che entrambi ce lo sentivamo che sarebbe stata una bambina. Non so come spiegarlo, e una sensazione strana, come se lei ti parlasse.

Che è strano, davvero.

Tutta la mia vita, ho avuto l’immagine che un giorno avrei avuto solo dei ragazzi … 3 o 4 di loro. Nella mia mente posso visualizzare una casa piena di ragazzi scatenati e divertenti – non ragazze.

 

Ragazzi

Ho amato poter crescere con due fratelli maggiori. Mi proteggevano e mi hanno resa forte. Li ho idolati. In realtà volevo essere uno di loro. Quando ero piccola, odiavo gli abitini femminili e amavo i loro vestiti “adattati” a mano. Ho cercato di iscrivermi ai Boy Scouts come loro, ma il maestro Scout mi disse no. Che a mio parere era così ingiusto, le Ragazze Scouts allora facevano solamente attività molto “girly” (femminili) . Volevo imparare ad usare la bussola ed il coltello, per costruire cose e imparare a sopravvivere nella natura. #totalinjustice

E … i ragazzi di solito non sono drammatici. Odio il dramma.

Sì, in realtà dovrei sognare di avere un maschio.

Eppure, volevo una femmina.

Voglio insegnarle come essere forte, come essere indipendente e l’importanza della perseveranza. Voglio insegnarle a non spettegolare, a non iniziare il dramma e ad essere compassionevole verso gli altri.

E Mr. Italicano è entusiasta di poter giocare ai lego con lei, insegnarle come costruire le cose, come essere curiosa, indipendente e avventurosa. Vogliamo che la nostra bambina non conosca limiti.

Nome della bambina


Torniamo indietro di quasi due anni, il 24 dicembre 2015…

È un bel pomeriggio soleggiato e freddo nelle Alpi italiane. Io e Mr. Italicano stiamo in montagna per una settimana per festeggiare il Natale, per passare più tempo possibile facendo snowboard e trovare un po’ di tempo insieme prima che il Michele parta per 4 mesi in India per lavoro, e io per 2 mesi negli Stati Uniti. Purtroppo non c’è molta neve fresca, quindi oggi decidiamo di fare un’escursione a piedi. A dire la verità sembra più una giornata di inizio primavera che di inizio inverno. Mentre passeggiamo verso il lago Nambino, le nostre conversazioni scorrono in varie tematiche ma quando raggiungiamo il lago cristallino, i nostri discorsi passano automaticamente a parlare di famiglia.


Sogniamo ad occhi aperti su come deve essere diventare genitori, avere una piccolina da crescere, con cui giocare e imparare tante cose insieme, da baciare e coccolare. Entrambi cominciamo a ipotizzare il nome che potrebbe avere, sia nomi maschili che nomi femminili. Poi inspiegabilmente questi nomi cominciano ad essere solo femminili, nomi non comuni, legati alla natura, alle città e ai cibi, finché uno dei due (non ricordiamo chi) propone un nome che ci fa fermare e sorridere:

 

Pepper

 

Sappiamo in quell’istante che questo sarà un giorno il nostro nome della nostra futura neonata. ❤  È unico. Significativo perché ci ricorda di mio papà Lee, che mette tonnellate di pepe su ogni piatto e ha sempre una bustina di pepe nella tasca della sua camicia. E legato alla cucina ma non direttamente a qualcosa perché “pepper” significa sia “pepe” sia “peperoncino” sia “peperone”. È forte e… un po’ piccante.

La cosa buffa e che contiene un doppia “PP” e la lettera “R”, quelle cose che pronunciate in inglese o in italiano hanno un suono diverso… Ops… :-)

Quindi, quando dico che avevamo una preferenza per una ragazza, non stavo mentendo. Era 2 anni fa quando avevamo pensato a questa piccola “sweet pea” (un modo carino in inglese per chiamare una piccola bambina). E, anche se non abbiamo cominciato a cercare di concepirla fino ad inizio 2017, era sempre nelle nostre menti e nei nostri cuori.

Non vediamo l’ora di incontrarti, piccola Pepper Gail Lorenzini. ❤ Non vediamo l’ora di abbracciarti e di coccolarti, solleticare le dita dei tuoi piccoli piedini e baciare il tuo piccolo naso.

Ecco il video che facemmo proprio quel giorno, dove parliamo di lei.


Perché Gail come ”middle name”?

Il mio secondo nome e Gail, ed è anche quello di mia mamma. Voglio contribuire anche io a portare avanti questa piccola tradizione. Pepper sarà la terza generazione ad avere questo nome intermedio… e chissà quanto tempo continuerà. :-)

Baby Italicana in Toscana



Hai notato la mia salopette di jeans?! L’ho acquistata la settimana prima di partire perchė sono ritornati di moda in Italia e sono perfetti per una festa di campagna. Sabato 29 luglio siamo stati invitati alla 2ª festa della battitura di Poggio del Farro, sull’Appennino toscano. Chi mi segue sa che collaboro con loro da quest’anno. Adoro i loro prodotti al farro, il modo con cui curano ogni dettaglio e credono fermamente alla qualità dei prodotti. Per chi non conoscesse il farro (grano antico), qui un articolo che vi può dare qualche informazione in più. Io e Mr. Italicano siamo stati invitati alla festa e abbiamo aiutato e preparare una freschissima insalata di farro al gusto di limone e senape. Milena (di Poggio del Farro) ha preparato un’altra buonissima insalata ai pomodori e olive. Ma il grosso del lavoro è stato fatto da altre 15 signore che già dal giorno prima hanno iniziato a preparare la classica ribollita toscana, pappa al pomodoro toscana, farro e fagioli, bruschette con pomodoro e basilico e le gustosissime tipiche ficattole toscane (pasta fritta).

Per scoprire altre ricette al farro, puoi cercarle qui nel mio sito nella sezione ricette e sul ricettario di Poggio del Farro.



Baby Italicana si dirige verso gli USA

 

Little Baby Italicana ha fatto il suo secondo viaggio negli Stati Uniti!

Nota per mamma incinta, la salopette “Overalls” è PERFETTA per lunghi voli internazionali! È stato come volare in pigiama!

Beh, quasi.
Quando si vola, c’è sempre il rischio di trombosi venosa, una condizione in cui si sviluppano coaguli di sangue nelle gambe dovuti ad una seduta prolungata. Ecco perché è consigliato da sempre alzarsi e muoversi spesso durante il volo. Le donne in gravidanza sono particolarmente vulnerabili e quindi questa calza di compressione (molto sexy…) aiuta ad aumentare la circolazione, riducendo il rischio di gonfiore e coagulazione. Non è la cosa più comoda al mondo, ma sicuramente necessaria.

Per un comfort extra, Mr. Italicano ed io abbiamo deciso di acquistare biglietti in Premium Economy. Costano circa il 25-30% in più della Economy, ma abbiamo pensato che per questa volta ne sarebbe valsa la pena. Anche perché staremo via per 40 giorni, tra lavoro e vacanza e la Premium Economy include anche un secondo bagaglio. Che ovviamente abbiamo riempito di regali e Parmigiano Reggiano. 4 kg di Parmigiano Reggiano per la precisione. Ovviamente la valigia con il parmigiano e arrivata a destinazione con un paio di giorni in ritardo… ma questa è la normalità, ormai non ci facciamo più caso!

Ritornando ai posti a sedere, la vera sorpresa è stata che ci siamo trovati addirittura nei posti delle uscite di emergenza! ✈️


Premium Economy + uscita d’emergenza= combo perfetta! Posso fare yoga nel corridoio! ❤

In realtà c’era così tanto spazio davanti alle nostre gambe che gli altri passeggeri credevano fosse una sorta di corridoio laterale quindi ci passavano davanti e si fermavano a chiacchierare proprio tra noi e i nostri monitor dove stavamo guardando un film…

Ecco qui invece alcune informazioni riguardo i miei prossimi corsi di cucina e le ricette che preparerò negli Stati Uniti.

Calendario dei prossimi Corsi di Cucina negli USA



Abbiamo alcuni grandi eventi in calendario per agosto e inizio settembre, che inizieranno a partire da classi interattive per adulti e ragazzi, corsi di cucina e una serata dove faremo un “pop-up restaurant”. Saremo alla grande apertura di Caruccio’s, un nuovissimo spazio per eventi culinari a Mercer Island (Seattle) gestito da Lisa Caruccio! Tutti i piatti saranno a base di farro e sponsorizzati da Poggio del Farro. È possibile dare un’occhiata ai corsi e ai menù ed è possibile acquistare i biglietti online cliccando su una delle date seguenti:


Caruccio’s
2441 76th Avenue SE
Suite 100
Mercer Island, WA 98040
(206) 232-2320
Info@caruccios.com


Corso di cucina interattivo per ragazzi (13 anni in su): giovedì, 24 agosto, 11:00 – 13: 00 (PDT)

Ravioli di farro con ricotta e funghi in salsa di burro e salvia
Mini tartine con yogurt e frutta


Corso di cucina interattivo per adulti: giovedì 24 agosto, ore 18:00 – 20:00 (PDT)

Tagliatelle di farro e spinaci con pesto al cavolo nero, pecorino e mandorle tostate
Crostata di farro con marmellata di fragola, gelato fior di latte e aceto balsamico invecchiato Balsamico Bonini 


Corso di cucina interattivo per bambini (8-12 anni): venerdì 25 agosto, 11: 00-13:00 (PDT)

Ravioli di farro con ricotta e funghi in salsa di burro e salvia
Mini tartine con yogurt e frutta


Corso di cucina interattivo per adulti: venerdì 25 agosto, ore 18:00 – 20:00 (PDT)

Tagliatelle di farro e spinaci con pesto al cavolo nero, pecorino e mandorle tostate
Crostata di farro con marmellata di fragola, gelato fior di latte e aceto balsamico invecchiato Balsamico Bonini 


Ristorante “Pop-up”: sabato, 26 agosto, 18:00 – 21:00 (PDT)

{Antipasto} Zuppa di farro e rapa rossa con yogurt greco, pistacchi e scorza di arancia
{Main} Tagliatelle al farro e tè matcha Sugimoto, pecorino e gamberetti
{Dessert} Crostata di farro e marmellata di fragole con gelato al fior di latte e aceto balsamico invecchiato Balsamico Bonini 

Cooking Demo: Domenica, 27 agosto, 15:00 – 17:00 (PDT)

Insalata di Farro con Vinaigrette di limone e senape Dijon
Tagliatelle al farro con rapa rossa, cavolini di Bruxelles, gorgonzola e noci tostate tostato
Biscotti al farro e cioccolato


Subito dopo questi corsi di cucina, potrete venirmi a trovare o seguirmi alle dimostrazioni di cucina offerte da Smeg presso Nordstrom e Williams-Sonoma, a Seattle e Portland. Vi mostrerò come fare la pasta fatta in casa con l’impastatrice Smeg e gli accessori per stendere la sfoglia e tagliare la pasta. Mostrerò come preparare freschissimi succhi estivi con il bellissimo (e silenziosissimo) spremiagrumi Smeg, come preparare un innovativo tè matcha (che mi forniscono i ragazzi di Sugimoto USA), ricco di antiossidanti e dal gusto inconfondibile, preparato in un attimo con il bollitore a temperatura controllata Smeg. Infine, come farsi un buonissimo caffè espresso e cappuccino con la nuovissima macchina Espresso Smeg. (link di affiliazione)

Attorno Portland, Oregon:


Williams-Sonoma Washington Square

Martedì, 29 agosto 12:00 – 14:00 (PDT)
9367 SW Washington Square Road, Tigard, OR 97223, USA


Williams-Sonoma 23rd Ave.

Mercoledì, 30 agosto 12:00 – 14:00 (PDT)
338 NW 23rd Ave, Portland, OR 97210, USA


Attorno Seattle, Washington:


Nordstrom Downtown

Giovedì 31 agosto 12:00 – 14:00 (PDT)
500 Pine St, Seattle, WA 98101, USA

Williams-Sonoma Alderwood Mall

Venerdì, 1 settembre 12:00 – 14:00 (PDT)
3000 184th St SW # 942, Lynnwood, WA 98037, USA

Williams-Sonoma University Village

Sabato, 2 settembre 12:00 – 14:00 (PDT)
2530 NE University Village, Seattle, WA 98105, USA

Williams-Sonoma Bellevue Square

Sabato, 3 settembre 12:00 – 14:00 (PDT)
216 Bellevue Way NE, Bellevue, WA 98004, USA

Nordstrom Bellevue

Domenica 3 settembre 16:00 – 18:00 (PDT)
100 Bellevue Way SE, Bellevue, WA 98004, USA

Vedi calendario completo dei miei prossimi eventi.

Spero di vederti personalmente in uno di questi miei cooking show e demo! ❤ Non vedo l’ora di insegnarti come preparare ricette facili e nutrienti per te e per tutta la tua famiglia. Un grande abbraccio e spero che tu ti stia godendo la tua estate! ❤

A presto!

Cindy, Michele & Pepper

 

 

 

Pancake di Farro con Panna Montata, Fragole e Sciroppo di Acero

Pancake di Farro con Panna Montata, Fragole e Sciroppo di Acero

Evviva i pancake fatti in casa!

Evviva anche le video ricette che mostrano velocemente i passaggi per preparare queste piccole gemme. La giornata è diventata bella. :-)

Lo sviluppo di questa ricetta mi è stato commissionato da Poggio del Farro, per i quali ho creato la preparazione, le foto e il video; potete trovarli anche sul loro sito. I testi e le opinioni di questo articolo sono miei personali.

La cosa migliore dei pancake è che puoi farli in un’ampia varietà di modi: se desideri una versione salata, basta provare questi pancake alle zucchine con pesto di basilico o questa versione con rucola, gorgonzola, pera e noci. Non solo sono ottimi per il brunch, ma sono anche un antipasto divertente da mangiare nella loro dimensione originale oppure è possibile farli mini da servire durante un buffet. Da aggiungere alla lista di pancake c’e una semplice e classica ricetta di pancake alla farina integrale e anche questa speciale torta pancake con fragole e mirtillo. Si l’ho fatta. Ho fatto una torta di pancake! È buonissimmmmaaa. :-) L’ultima aggiunta alla mia mania per i pancake sono questi deliziosi pancake alla farina di farro.

Ho recentemente creato numerose ricette a base di farro (basta cercare “farro” sul mio blog). Una volta scoperti i numerosi vantaggi nutrizionali di questo grano antico italiano (e quanto sia facile sostituire le farine bianche raffinate), ho iniziato ad utilizzarla come mia farina principale in cucina. Il farro ha anche un delizioso gusto che adoro, ti ricorda le noci. È sano, è facile da usare, è delizioso. Mi piace molto il farro bio di Poggio del Farro per questa ricetta. Questa azienda ha una bellissima gamma di prodotti che sono davvero eccezionali.

 Pancake di Farro Parlando di pancake, ho recentemente tenuto un corso di cucina  per bambini a Parma, al Gola Gola Festival, una festa dedicato al cibo. La maggior parte di loro non aveva mai mangiato un pancake. Adoro quanto fossero curiosi e contenti di imparare a cucinare questa ricetta. È stupendo vedere i bambini già a questa tenera età essere così interessati a preparare il cibo fatto in casa. ❤️ Spero sempre che l’interesse per queste cose cresca, sia nei bambini che nei genitori… in fondo far sì che questo avvenga e anche una mia responsabilità che provo a portare avanti ogni giorno con il mio blog. Spero proprio di fare bene e che tutto questo lavoro un giorno possa trasformarsi in un aiuto concreto a tutti per riscoprire i cibi sani e le buone abitudini.

 

Pancake di Farro con Panna Montata, Fragole e Sciroppo di Acero
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Questi pancake di farro con panna montata, fragole e sciroppo d'acero sono una bellissima alternativa ai pancake preparati con farine bianche raffinate. Ti piacerà il gusto che ti ricorderà leggermente le noci.
Serves: 8 pancakes
Ingredients
  • 175 ml di latte (di mucca o di soia)
  • 1 cucchiaio di aceto di mele (o aceto bianco o succo di limone)
  • 125 g di farina di farro bio Poggio del Farro
  • 2 cucchiaini di zucchero (zucchero di canna bianco o grezzo)
  • 4 g di lievito per dolci
  • 3 g di bicarbonato
  • 3 g di sale
  • 1 uovo bio
  • 30 g di burro fuso o olio di cocco
  • Olio di burro o olio di cocco, qb per la padella
  • Panna montata fatta in casa
  • Fragole, affettate
  • Sciroppo d'acero puro
Instructions
  1. Mescola l'aceto di mele e il latte in una piccola ciotola e mettila da parte.
  2. In una ciotola media mescola insieme: farina, zucchero, lievito per dolci, bicarbonato e sale.
  3. In una ciotola media mescola insieme: uovo, burro fuso e la miscela di mele / latte.
  4. Versa gli ingredienti bagnati negli ingredienti asciutti e mescola fino a quando non si siano amalgamati.
  5. Cospargi una padella grande con un po’ di burro o olio di cocco e riscalda a fuoco medio.
  6. Aggiungi 60 ml di miscela alla padella e cuoci fino a quando si formano delle bolle in superficie ed il fondo è dorato; circa 2-3 minuti. Capovolgi e cuoci fino a doratura sul fondo, circa altri 1-2 minuti. Ripeti i passaggi #5 e #6 per la rimanente miscela. (A seconda della dimensioni della padella è possibile anche cucinare più di un pancake alla volta.)
  7. Servi con panna montata, fragole e sciroppo d'acero puro.

 

Pasta alla Tè Matcha Fatta in Casa con Spinaci, Limoni e Zucchine

Pasta alla Tè Matcha Fatta in Casa con Spinaci, Limoni e Zucchine

Pasqua è questa domenica! Per questo giorno speciale perché non prepari un bel piatto di pasta verde colorata per iniziare la primavera? Questa pasta fatta in casa con tè matcha, spinaci, limoni e zucchine è un ottimo pasto vegetariano e, se desideri aggiungere un po’ più di proteine, è buonissimo anche con i gamberoni. Entrambe le preparazioni sono davvero deliziose!

In America, la Pasqua si festeggia con un pranzo in famiglia di circa 3 ore, nel quale le risate sono abbondanti, si beve vino e birra e c’è abbastanza cibo sul tavolo per alimentare un piccolo esercito. Nella mia familia iniziamo spesso con un antipasto mangiato in piedi mentre finiamo le preparazioni per il resto dei piatti. Gli antipasti sono spesso i cracker con qualche salsa al formaggio, i gamberi con la salsa cocktail, i formaggi con la frutta o le uova alla diavola. Con gli antipasti non manca il vino fermo o la birra. A differenza dell’Italia, non abbiamo la tradizione di bere uno spumante con gli antipasti.

I piatti principali che mia mamma prepara per questa festa sono: il prosciutto cotto al forno, il purè di patate, i fagiolini verdi cotti nella casseruola guarniti con cipolle croccanti, un’ insalata verde con mirtilli rossi secchi, feta e mele, e pagnotte di pane morbide (che chiamiamo “rolls”). Tutto viene messo fuori sulla tavola in cucina dove ognuno va a riempire il proprio piatto in stile buffet per poi sedersi a tavola nella sala da pranzo dove mangiamo. Non vengono serviti I diversi corsi come qui in Italia, è tutto pronto contemporaneamente ed ognuno mangia quello che preferisce. C’è sempre qualche vino aperto e per finire c’è immancabilmente il dolce, tipo la torta paradiso con le fragole oppure una torta di carote.

Pasqua è una festa religiosa, ma come Babbo Natale per Natale, noi abbiamo il coniglietto di Pasqua :: Easter Bunny per Pasqua, che porta ai bambini un cestino intrecciato e colorato pieno di uova di cioccolato, uova colorate, caramelle, uova di plastica riempite con monetine e magari qualche gioco o peluche. Ricordo che mi svegliavo presto la mattina di Pasqua per cercare dove il coniglietto di Pasqua aveva nascosto il mio cestino, prima che i miei fratelli più grandi rubassero qualcosa. Prima (o dopo) la messa  in chiesa, c’è sempre un’altra caccia all’uovo di Pasqua in un parco del comune oppure nel giardino di casa. Come funziona? In realtà viene fatto in tanti modi, ma uno molto comune è questo: qualche giorno prima i bambini colorano le uova vere e i genitori riempiono le uova di plastica con caramelle e monetine. Poi i genitori nascondo le uova ovunque nel giardino. Quando è ora, i bambini vengono fuori con il loro cestino dando il via alla gara di chi può raccogliere più uova nel cestino. Nel caso di un solo bambino, il gioco è quello di trovare tutte le uova. 

Spesso i dolci pasquali americani sono pieni di tinture colorate, sia per la torta che per la glassa. È un peccato che quasi sempre gli americani non si usino i coloranti naturali…è così facile! Spesso uso coloranti naturali per le mie ricette di pasta: matcha e spinaci per il verde, la curcuma per il giallo e la rapa rossa per il rosa. È inoltre possibile utilizzare questi colori naturali per i dolci. 

Ecco la cosa: coloranti sintetici fanno male per adulti e per bambini. Secondo Eating Well, “La ricerca ha confermato che i coloranti alimentari causano problemi nei bambini tra cui le allergie, l’iperattività,  irritabilità e aggressività.”

Inizialmente ero scettica riguardo il colorare il cibo, anche con gli ingredienti naturali; avevo il timore che questi potessero alterare il sapore e rendermi difficile l’abbinamento con il sugo per esempio, o con in giusto vino. Dopo I primi tentativi mi sono ricreduta; la risposta sorprendente è che non li alterano. Credo che il motivo principale sia che, solitamente, le quantità che da aggiungere per raggiungere un bel colore sono talmente minime che non si può nemmeno riconoscere quale ingrediente “segreto” sia.

Per esempio, in questa pasta fatta in casa con la matcha non si può realmente assaporare il gusto del tè verde dove però risulta un bellissimo colore verde (oltre ai benefici antiossidanti). Il tè matcha va bene per i bambini, vi state chiedendo? Ho trovato questo articolo molto interessante.

Mi sono divertita un sacco a sviluppare questa ricetta ed è stata anche una sfida. Mi ci sono voluti tre tentativi per ottenere la pasta nel modo che volevo, e  8 tentativi per trovare il “condimento perfetto” (guarda il mio episodio su YouTube). Sono molto contenta del risultato, devo dire sudato e meritato, anche dopo le continue “bocciature” del mio critico personale Mr. Italicano.

Pasta alla Tè Matcha Fatta in Casa con Spinaci, Limoni e Zucchine

Le reazioni durante i 17 cooking show Chicago e New York City offerti da Smeg USA sono state positivissime, sia da parte del pubblico che da parte degli chef locali. Ho mostrato ai consumatori come fare questa pasta nella bellissima impastatrice e come preparare il condimento di spinaci e limone nel frullatore. Ho mostrato l’utilizzo attrezzo del “taglia verdura” (link store) per grattugiare le zucchine in pochi secondi.

È stato tanto lavoro, continui spostamenti, organizzazione, incontri, pubblicità sui social e tante piccole attività che ci hanno tenuti impegnati costantemente per queste due settimane molto intense. Lo staff di Smeg ci ha sempre supportati al meglio, anche mentre erano presi con l’organizzazione di 3 fiere in contemporanea; questi ragazzi hanno lavorato letteralmente giorno e notte e tutti i weekend per praticamente un mese. Un lavoro di squadra perfetto! Sono molto contenta, alla fine di tutto le più grandi soddisfazioni le ho proprio quando ricevo complimenti per aver fatto ciò che amo: mostrare alla gente come mangiare sano con ricette semplici (ed è più facile quando hai gli strumenti giusti in cucina).

Pasta alla Tè Matcha Fatta in Casa con Spinaci, Limoni e Zucchine
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Questa pasta fatta in casa con tè matcha, spinaci, limoni e zucchine è un ottimo pasto vegetariano perfetto per Pasqua e l'inizio della primavera!
Serves: 4-6
Ingredients
  • Per la sfoglia per gli spaghetti:
  • 400g di farina semola
  • 200ml di acqua
  • 1 pizzico di sale
  • 10g polvere di tè matcha
  • Per la sfoglia per fettuccine o i tagliolini:
  • 400g di farina di farro
  • 4 uova biologiche extra large
  • 1 pizzico di sale
  • 10g polvere di té matcha
  • Per il condimento:
  • 8 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • ½ cipolla, pelle rimossa e tritata finemente
  • 1 spicchio d’aglio, pelle rimossa e tritato finemente
  • 120ml di acqua
  • 1 limone, spremuto
  • 180g di spinacini
  • 1 cucchiaino di sale fine
  • Per guarnire:
  • 2 zucchine, grattugiate
  • 2-3 limoni
  • Erba cipollina
Instructions
  1. Per la sfoglia:
  2. Attacca l’utensile per l’impasto all’impastatrice Smeg. Nella ciotola dell’impastatrice aggiungi gli ingredienti per gli spaghetti oppure per le fettuccine e tagliolini.  Mescola alla velocità 1 per 3-5 minuti fino a quando il composto non diventa una pallina. Avvolgi l'impasto con la pellicola trasparente e mettilo in frigorifero per 30 minuti. Ora rimuovi l'utensile alla macchina impastatrice e metti l'accessorio per stendere l’impasto. Dividi l'impasto in 6 pezzi, premili in rettangoli e infarina ogni lato. Passa uno di questi pezzi di impasto attraverso i rulli a una velocità 1, impostando la regolazione Zero per lo spessore (la distanza fra i due rulli). Piega all'estremità dell'impasto e ripassalo attraverso la macchina riducendo lo spessore fino ad arrivare al nr.3. Lascia questi strati di pasta ad asciugare per 20 minuti sopra il tagliere impolverato di farina.
  3. Ora procedi con una delle seguenti opzioni:
  4. Per gli Spaghetti:
  5. Ora attacca l'accessorio per gli spaghetti e fai passare un foglio di impasto a velocità uno. Appendi gli spaghetti su un bastoncino e lasciali essiccare completamente prima della cottura (circa 24 ore). Ripeti con gli altri. Tempo di cottura: 3-5 minuti in acqua bollente salata.
  6. Per le Fettuccine e I Tagliolini:
  7. Ora attacca l'accessorio per le fettuccine o tagliolini e fai passare un foglio di impasto a velocità uno. Ripeti con gli altri. Questa pasta può essere cotta immediatamente oppure lasciata ad essiccare o anche congelata in nidi. Tempo di cottura: 2-3 minuti (fettuccine) o 1-2 minuti (tagliolini)  in acqua bollente salata.
  8. Per il condimento:
  9. Metti 2 cucchiai di olio extravergine di oliva in una padella, aggiungi la cipolla e fai cuocere a fuoco medio per 4-5 minuti fino a quando diventa traslucida, ma non marrone. Aggiungi l'aglio e cuocilo per un altro minuto. Trasferisci questa miscela nel frullatore aggiungendo 6 cucchiai di olio extravergine di oliva, l’acqua, il succo di limone, gli spinacini e il sale. Frulla bene finché il tutto sia omogeneo. Aggiungi più sale o limone a piacere.
  10. Impiattimento:
  11. Cuoci la pasta secondo le indicazioni sopra. Versa il condimento nella padella. Quando la pasta è cotta, scola e travasa nella padella, aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura. Mescola bene per distribuire il condimento in modo uniforme e cuoci a fuoco medio per 30 secondi. Dividi la pasta in 4 o 6 piatti, e guarnisci con le zucchine, l’erba cipollina e la scorza da ½ limone per ogni piatto. Buon appetito!

 Questo post è sponsorizzato da Smeg. Lavoro solo con le aziende delle quali adoro e uso i loro prodotti.

Insalata di Farro Primaverile

Insalata di Farro Primaverile

La primavera è ufficialmente qui! Quale modo migliore per dare il via a questa stagione con una deliziosa insalata di farro primaverile che è facile da preparare e ricca di sapore. I grani di farro, rotondi e al gusto che ricorda la nocciola sono i protagonisti di questa ricetta.

Spring-Farro-SaladFarro è un cereale antico ricco di proteine ​​che viene coltivato in Emilia-Romana, Toscana e in altre regioni d’Italia. Mi piacciono molto i prodotti di Poggio del Farro, un azienda familiare situata in Toscana. Hanno una gamma di prodotti al farro, tutti deliziosi, sani e facili da preparare. Combina questi piccoli chicchi di grano gustoso con verdure di stagione e una vinaigrette con limone e senape Dijion per avere un delizioso piatto principale o un contorno.

Spring-Farro-Salad

Spring Farro Salad Ho creato questa ricetta per I miei corsi di cucina di fine Marzo con Smeg a Chicago e New York City. Mentre la primavera era gia nata in Italia, non sapevo che una tempesta di neve si sarebbe abbattuta su queste due città! Siamo arrivati ​​una domenica che aveva sembianze primaverili ed il giorno dopo… una raffica di vento e neve a coperto Chicago (e NY)! Cosa dire, a me piace la neve ma questa volta proprio avrei fatto a meno. Per fortuna era solo la prova di un giorno e la neve sciolta rapidamente nei giorni successivi. Grazie a Dio! Sono così stanca dell’inverno… Dai primavera, come on, portaci tutta la frutta e verdura fresca, le magliette leggere ed il sole sulla pelle.

Insalata di Farro Primaverile
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Questa deliziosa insalata di farro primaverile con condimento di limone e dijon è facile da preparare e ricca di sapore.
Serves: 6-8
Ingredients
  • Per l'insalata:
  • 300g di Poggio del Farro chicchi di farro
  • 1L di acqua
  • 2 cucchiaini di sale
  • 3 carote, tagliate o grattate
  • 1 finocchio tritato o grattugiato
  • 1 mazzetto di ravanelli, affettato sottile
  • 30g di spinaci biologici confezionati, tritato
  • 100 g di Parmigiano Reggiano, grattugiato
  • 2 cucchiai da tavola di erba cipollina tritata
  • Per il condimento:
  • ½ bicchiere extra vergine di oliva
  • 1 limone biologico, spremuto
  • Scorza di ½ limone biologico
  • 2 cucchiai (30g) Dijon
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico
  • Sale e pepe a piacere
Instructions
  1. Aggiungi il farro e l'acqua ad una pentola di medie dimensioni e porta in ebollizione. Aggiungi il sale e riduci il calore lentamente a fuoco dolce (deve bollire con piccole bollicine) e cuoci secondo le istruzioni del pacchetto (suggerisco il farro precotto che cuoce in soli 10 minuti!)
  2. Nel frattempo, aggiungi gli ingredienti per la salsa in una ciotola e mescola bene.
  3. Quando il farro è cotto, scola bene e versa in un piatto da portata. Aggiungi le carote, il finocchio, I ravanelli, gli spinaci, il parmigiano reggiano, l’erba cipollina e la salsa. Mescola bene con due cucchiai. Servi caldo oppure copri con la pellicola trasparente e conserva in frigorifero per servirlo freddo (è buono in tutti i modi).

Ecco alcune foto dai corsi di Chicago a Williams-Sonoma, Eataly, Bloomingdales e la fiera IHHS! Abbiamo avuto un grande momento a Chicago e ora stiamo replicando a New York. Il 26 marzo sarò a NY 59 Bloomingdale da 12-2pm. See you there!

Corsi di cucina in arrivo: Il modo facile per preparare i grani antichi

Corsi di cucina in arrivo: Il modo facile per preparare i grani antichi

Io e Mr. Italicano siamo appena atterrati negli Stati Uniti! Per le prossime due settimane saremo prima a Chicago poi a New York City per una serie di Cooking Show con Smeg USA presso gli splendidi negozi di Williams-Sonoma, Eataly e Bloomingdales Se ti capita di venire in america, questi sono I miei negozi preferiti in assoluto per gli articoli da cucina. Saremo anche alla fiera IHA di Chicago, la più importante al mondo per gli attrezzi per la casa. Per la lista completa di eventi dai un’occhiata al mio calendario. Se sei da queste parti mi piacerebbe conoscerti di persona; vienimi a trovare! Questa volta cucinerò 4 strepitose ricette al Farro; adoro questo grano super nutriente. Insegnerò come preparare queste ricette utilizzando i bellissimi elettrodomestici Anni 50 di Smeg.

IMG_0010Da quando mi sono trasferita in Italia ho adottato uno stile di vita Mediterraneo. Cucino ricette semplici fatte con ingredienti naturali e freschi, che esplodono di sapori. Durante i miei ultimi Cooking Show qui in America ho voluto raccogliere più informazioni possibili dai partecipanti ai miei corsi e, come immaginavo, il problema più ricorrente che mi è stato messo in luce è la mancanza di tempo per cucinare (vedi mio articolo precedente). Sono d’accordo, ma anche non sono d’accordo. Intendo che se si è a CONTINUATE A LEGGERE