I Wraps al Salmone

I Wraps al Salmone

È un lunedì mattino soleggiante :: sunny a Roma, ma io mi trovo in uno studio di RAI UNO con troppa aria condizionata. Vedo che le mie mani stanno tremando, sento le farfalle che volano nello stomaco e le mie labbra fremono. Sorrido goffamente e in maniera innaturale alle diverse videocamere puntate sulla mia faccia mascherata dal troppo trucco. Perché sono così nervosa di essere qui alla La Prova del Cuoco? Ero già stata in questo programma RAI per una settimana in settembre. Concentrati, Cindy. Dico a me stessa.

Salmon-Wraps-2Mi sono svegliata alle 4:30 con un incubo: “mi stavo immaginando me stessa nello studio, la mia bocca si apriva ma nessuna parola in italiano usciva.” Mi sento stanca anche se ho bevuto tre espressi; non è stata una bell’idea, mi sento agitata :: jittery. Stai calma, Cindy. Stai calma e respira: il programma sta per cominciare. Chiudo gli occhi alle luci forti e provo a tenere le mie labbra il più larghe possibile così nessuno vede che sto tremando. I miei occhi bruciano—c’è troppo eyeliner e mascara. Odio il trucco da TV. Tutta l’italia sta per guardarmi, criticare il mio accento americano marcato e i miei errori di grammatica, giudicare ogni mia mossa e la scelta della mia ricetta. Oh, Dio. Perché ho scelto di preparare i Wrap al Salmone con Chips di Cavolo Nero? Sono deliziosi ma non c’è partita con il piatto della mia sfidante—Phad Thai, un piatto tipico tailandese. Io adoro Phad Thai….lo adoro tantissimo. In tutto onestà è la prima cosa che mangio quando ritorno negli stati uniti. È buonissimo. Oh cavolo, sono senza speranza. Metto le mie mani sul piano di lavoro, provando ad apparire rilassata mentre aspetto che Antonella Cleric  mi presenti al pubblico a casa.

Salmon-Wraps-4 Le mie ginocchia cominciano a tremare :: shake. So già che ho perso. Non essere drammatica, Cindy. Non importa chi vince o chi perde…sei già alla Prova del Cuoco, uno dei programmi di cucina più famosi in italia, questo è già un premio che tanti blogger principianti, come me, non possono ottenere.  Dice la mia parte positiva per farmi sentire meglio….ma è troppo tardi; ho già perso la mia concentrazione. Tutte le domande e le parole chiave che ho ripetuto sul treno volano fuori dalla finestra. Tutte le mie promesse di parlare piano, rispondere con frasi brevi e di comunicare solo le cose interessanti vengono trascurati come i coriandoli lasciati e dimenticati sui marciapiedi in centro dopo il Carnevale.

Salmon-Wraps-5Quindi faccio quello che faccio ogni volta che sono nervosa: parlo troppo ed in modo veloce. Anzi, faccio quello che normalmente faccio; sono una chiacchierona :: chatterbox. Non sarebbe male per la TV, ci vuole un po’ di dialettica peccato che io parli estremamente veloce in italiano…considerando che non è la mia madre lingua e per questo difficile capirmi per quanto sto dicendo. Povero pubblico a casa, sto male per voi!

Salmon-Wraps-6Per farla breve: non ho fatto del mio meglio, ho perso la competizione e mi sono commiserata per mezza giornata poltrendo sul mio divano, nel mio pigiama mangiando pane tostato con Nutella e guardando telefilm americani; poi mi sono ripresa. Non fraintendetemi, perdere dispiace; ma, quella non era la sola causa del mio pessimo umore. Sono stata un’atleta al liceo, e so che perdere fa semplicemente parte del gioco. Quello che mi dispiace è che non ho fatto del mio meglio. Al di là che ai giudici :: judges possa piacere o no la mia ricetta, so che avrei potuto esprimermi meglio davanti alla telecamera. Il lato positivo è che sono consapevole su cosa devo lavorare e questa esperienza mi sarà di aiuto per essere una blogger più forte davanti le videocamere e il pubblico.

Salmon-Wraps-3Non devo lamentarmi, sono successe tante belle cose durante il giorno: ho conosciuto due favolose blogger, Vatinee Suvimol, la mia sfidante e blogger a A Thai Pianist e Natalia Cattelani, una della giuria e blogger a Tempo di Cottura; ho avuto la possibilità di stare di nuovo al fianco di la sensazionale Antonella Clerici, ho lavorato con uno staff meraviglioso (grazie Valeria e Nicoletta!) e ho avuto l’opportunità di stare in compagnia con la fotagrafa Michelle Aschbacher e lifestyle blogger Sara White, due straniere che ho conosciuto tramite internet e vivano a Roma. Parlando di ragazze stupende, Vaty mi ha presentato alle Bloggalline, un gruppo di oltre 400 donne che fanno le food blogger e che sono in gamba. Sono molto grata per tutti i cari messaggi che tante di loro mi hanno lasciato. Le donne sono il sale della terra. Un grande grazie a tutti quelli che mi hanno votato e mi hanno supportato.

Salmon-Wraps-1Anche se questa ricetta per i wrap al salmone non ha vinto alla La Prova del Cuoco, a mio parere sono tutt’ora vincenti. Questa ricetta presenta una versione light di alcuni dei miei sapori preferiti del Pacifico Nordovest degli stati uniti: salmone e salsa tartara. Cerco il più possibile di evitare la maionese e quindi ho alleggerito la salsa usando lo yogurt greco.  Il salmone aromatizzato con le erbe e mandorle affettate croccanti viene appoggiato su un letto di spinacini e qualche spicchio di avocado. È un piatto semplice,  sano e soprattutto molto saporito: un piatto classico americano.  I hope you enjoy it!

I Wraps al Salmone
 
Prep time
Cook time
Total time
 
I Wrap al Salmone vengono ispirati dai sapori americani. È un piatto semplice, sano e soprattutto molto saporito. Enjoy!
Serves: 2
Ingredients
  • Per il salmone:
  • 2 Filetti (350g totale) di salmone senza pelle e senza spine
  • 3 cucchiai di prezzemolo, tritato
  • ½ cucchiaio di scorza di limone
  • 2 cucchiai di mandorle affettate
  • ½ spicchio d'aglio, tritato
  • Sale e pepe nero appena grattugiato, qb
  • Per la salsa di yogurt greco: 
  • 1 cucchiaio di aneto fresco, tritato
  • 150g di yogurt greco
  • ½ cucchiaino di capperi, sotto sale e dissalati
  • ¼ limone, spremuto
  • Sale e pepe nero appena grattugiato, qb
  • Altri ingredienti: 
  • 2 tortillas
  • ½ avocado maturo (dovrete essere in grado di premerlo e lasciare un segno sulla buccia come fareste su di una pesca)
  • 2 manciate di spinacini freschi, lavati e asciugati
  • Olio extra vergine di oliva
Instructions
  1. Per il salmone: 
  2. Scaldate il forno a 180°C. Mettete la carta da forno su una teglia.
  3. Spruzzate i filetti di salmone con un po' di olio extra vergine di oliva. Mettete tutti gli altri ingredienti per il salmone in una ciotola. Mescolate poi cospargete sopra. Infornate per 8-12 minuti.
  4. Per la salsa di yogurt greco: 
  5. Mettete tutti gli ingredienti per lo yogurt greco in una ciotola. Mescolate e mettete a parte.
  6. Per mettere insieme il wrap: 
  7. Condite gli spinaci con dell’olio extra vergine di oliva.
  8. Scaldate le tortille in una padella per 10 secondi su ogni lato poi posizionatele su due piatti. Dividete gli spinacini sulle due tortille, spalmate la salsa di yogurt greco sopra e mettete i filetti di salmone a metá delle tortille. Posizionate le fette di avocado sui lati del salmone. Avvolgete la parte bassa della tortilla verso il salmone e chiedete i lati verso il centro. Servite i wrap con i chips di cavolo nero. Enjoy your meal!

E ecco la ricetta per le chips di cavolo nero! 

Chips di Cavolo Nero

TOAST GOURMET

TOAST GOURMET

Probabilmente non c’è niente di più gratificante del primo morso di un toast caldo ripieno di formaggio fuso al punto di farmi svenire.

Toast Gourmet

Per contentare sia le papille gustative che la coscienza sulla salute, ho aggiunto un paio di combinazioni di sapori e sostanze nutritive per creare un pasto equilibrato. Anche se non siete grandi fan della cipolla :: onion, queste cipolle caramellate all’aceto balsamico, o come diciamo in americano, balsamic vinegar, sono intense nel sapore e sono sicura che sono in grado di convincere anche il più timido. Il resto del ripieno, di verdure e erbe fatto da: bietole, pomodoro e basilico, ti danno la sensazione di mangiare cibo fresco e quindi fare una nuova esperienza. Poi, naturalmente, c’è il formaggio :: cheese. Formmmaggggiiiioooo. Parola meravigliosa che soltanto pronunciandola mi viene l’acquolina in bocca. Ho usato due tipi di formaggio, ma sentitevi liberi di sostituire il cheddar (e’ veramente difficile da trovare in Italia), con ciò che avete in frigo :: fridge.

Toast Gourmet

Vivendo in Italia da quasi cinque anni, sono rimasta affascinata dall’etimologia delle parole, soprattutto da quelle straniere per come diventano poi comunemente utilizzate in altre lingue :: languages. Trovo divertente che nella lingua italiana alcune parole straniere siano tradotte, mentre altre parole mantengano il loro significato in inglese, altre cambiando addirittura il significato. “Computer” e “mouse” sono due parole inglesi di uso comune che sono entrati nel vocabolario degli italiani, tuttavia, la parola “keyboard” è stata tradotta in “tastiera.” La ragione di questa cambiamento, non la conosco. Perché non tenere tutte le parole in inglese o tradurre tutte in italiano? Sicuramente, uno gnomo lessicologo con una grande barba folta prova piacere nel rendere la vita un inferno  agli studenti di lingue straniere come me. Posso solo immaginare la sua risata :: laugh squillante mentre salta su e giù cantando la canzone “Ambaraba’ cicci’cocco’“ per scegliere quali parole rimangano in inglese e quali vengano tradotte. Piccolo punk.

Toast Gourmet

E poi ci sono le parole che vengono mantenute in inglese, ma il cui significato contestuale è stato modificato. Prendiamo la parola “toast”, per esempio. Solo questa mattina ho avuto un bel dibattito con mio marito :: husband (italiano) sulla parola. Gli ho chiesto se voleva qualche “toast” e lui, guardando cosa avevo in mano :: hand,  mi ha risposto chiedendomi perché gli stessi offrendo dei​​ pezzi di pane tostati; “toast” ha detto lui “sono due pezzi di pane tostato con formaggio e prosciutto all’interno”. Cosa??! In America, toast significa pane tosato, e grilled cheese sandwich significa un panino classico americano con pane tostato e con solo formaggio dentro. Aiuto! Gli italiani utilizzano la nostra parola inglese, toast, e poi cambiano il significato del tutto. Bisognaprestare molto attenzione a quelle parole che in sede di uso possano modificare totalmente il significato in inglese altrimenti chissà in futuro, quando una parola come “grateful” (grato) potrebbe essere usata dagli italiani e significare “testa di maiale.”  Potrebbe anche creare un momento veramente imbarazzante!

Toast Gourmet

Un toast è un alimento semplice, ma davvero soddisfacente. Mi riporta ai ricordi d’infanzia. Ah, i bei tempi spensierati in cui la mia più grande preoccupazione era quella di scegliere a che gioco giocare :: to play. Ora, a 30 anni, ho ancora nostalgia di ricordare questi momenti. Dopo tutto, le cose semplici della vita sono quelle più importanti. Quali sono i ricordi che i toast riportano in voi?

TOAST GOURMET
 
Ingredients
Per le cipolle caramellate:
  • 2 cucchiai di olio d’oliva extra virgine
  • 1 cipolla rossa, tagliata sottile
  • 2 pizzichi di sale
  • 1 pizzico di pepe nero appena maccinato
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico
Per il toast:
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva extra virgine
  • 3 foglie di bietole, tagliate a pezzi grandi
  • Sale e pepe, qb
  • 15g burro non salato
  • 4 fette di pane (io ho usato una ciabatta)
  • 4 fette di formaggio pecorino
  • 4 fette di formaggio cheddar (o altro a piacere)
  • 5 Datterini o 1 pomodoro, tagliato a fette
  • Basilico, qb
Instructions
Per caramellare le cipolle:
  1. Scaldare l’olio d’oliva extra virgine in una padella a fuoco medio-basso. Aggiungere le cipolle, sale e pepe e cuocere, mescolando ogni tanto, fino che le cipolle sono morbide, circa 5 minuti.
  2. Aggiungere lo zucchero e continuare a rosolare le cipolle per 2 minuti.
  3. Aggiungere l’aceto balsamico e portare il fuoco ad una bassa temperatura. Continuare a cuocere le cipolle, mescolando ogni tanto, per circa 15 minuti.
Per fare il panino:
  1. Rosolare le bietole in padella con due cucchiai di olio d’oliva extra virgine ad una temperatura media fino a che le foglie siano morbide. Condire con sale e pepe a piacere.
  2. Imburrare un lato del fette di pane.
  3. Prendere due fette di pane e metterle in una padella con il lato imburrato verso il basso. Prendete meta’ degli ingredienti e dividerli in parti uguali sulle fette che avete messe in padella rispettando il seguente ordine: pecorino, pomodori, cipolle caramellate, bietole, formaggio cheddar (o altro) in fine basilico. A questo punto prendere le altre due fette imburrate posizionandole verso l’alto.
  4. Accendi il gas e tostare il pane fino a che non sia dorato ed il formaggio ben sciolto. Girare sull’altro lato e dorare come precedente. Tagliere a metà e servire caldo.